Free delivery in Italy from 100,00 €
  • Shopping Cart

    Cart is empty

    Free shipping in Italy for orders over 100,00€

    Do you have a Coupon? Please login and redeem it from cart.

Serbia

 

 

Negli anni ’90 lo stato della Jugoslavia è stato notevolmente ridotto dall’indipendenza degli ex stati federali a causa di eventi bellici. Dopo la separazione di quattro ex stati federali, il territorio rimanente è stato ribattezzato Serbia- Montenegro nel 2003. Dopo un referendum nel 2006, il Montenegro è finalmente diventato indipendente e il resto è stato ribattezzato Serbia. La provincia autonoma del Kosovo nel sud si è proclamata indipendente nel 2008. La struttura viticola di questi paesi è cambiata notevolmente di conseguenza.

Nella Serbia centrale negli scorsi anni ’90 fortunatamente non ci sono stati quasi conflitti armati, motivo per cui i vigneti sono rimasti in gran parte intatti, a differenza di altri stati ex jugoslavi.

Questi si trovano principalmente lungo i fiumi Danubio, Morava e Timok. Le sei regioni vinicole si chiamano Nisava-Juzna Morava, Pocerina-Podgora, Sumadija-Podgora, Timok, in quanto l’area di gran lunga più estesa Sumadija-Velika Morava e Zapadna Morava. Il vigneto più antico è Zupa, da dove provengono il famoso vino rosso Zupsko Crno e il rosato Zupska Ruzica. A nord, al confine con Croazia, Romania e Ungheria, si trova la provincia della Vojvodina (Voivodina), che è suddivisa nelle quattro regioni vinicole di Banat, Pescara, Srem e Subotica. Ci sono ancora molti vitigni autoctoni, ma le varietà internazionali sono in costante aumento. Vitigni più diffusi: Welschriesling, Prokupac, Chasselas, Moscato d’Amburgo, Vranac, Žilavka.

 

Scopri di più sui nostri canali